Gestione dell’uliveto

“ La qualità nasce in campo”  credo che sia un’affermazione sicuramente condivisibile. Proprio per questo motivo, tutte le nostre operazioni di gestione degli uliveti sono dirette ad intaccare il meno possibile il delicato equilibrio creato dalla natura, potendo così ottenere un prodotto finale di estremo pregio.

Si parte con  la potatura nel corso dei mesi invernali, eseguita annualmente togliendo solo quei rami che ne impedirebbero una corretta esposizione solare ed il ricircolo dell’aria.La potatura e' l'azione piu invasiva che l'uomo puo compiere nei confronti di questa meravigliosa pianta e' deve essere svolta nella maniera meno impattante per il suo corretto sviluppo . Non svettiamo le cime costringendo l'olivo a rimanere compresso verso terra ..la sua naturale crescita va verso il cielo e dobbiamo imparare ad essecondarla ..  In questo  modo riusciamo a non creare drastici traumi alle nostre piante assicurando una accentuata vitalita e bassa predisposizione alle malattie  con una finale corretta maturazione dei suoi frutti. Nel periodo primaverile si passa al controllo delle erbe spontanee, che vengono sfalciate solo dopo la loro naturale sfioritura. In questo modo riusciamo a garantire  la biodiversità  dei nostri terreni dando la possibilità a tutti gli insetti di alimentarsi e riprodursi. Avere un terreno sano vuol dire renderlo vivo di tutta la moltitudine di esseri viventi sia vegetali che animali. Cerchiamo di migliorare questa biodiversita cospargendo manualmente semine di piante autoriseminanti che arricchiscano i nostri terreni , questa sarà la base per poter sperare di raccogliere un frutto finale che racchiuda in sè il meglio del nostro territorio .

Particolare attenzione viene posta nei periodi di Luglio-Settembre, mesi in cui vengono effettuati dei monitoraggi settimanali per il controllo dei principali parassiti. Verfichiamo il corretto sviluppo dei frutti dell'olivo , non interferiamo in alcun modo escludendo totalmente l'impiego di prodotti fitosanitari , scelta forte ma necesseria se si vuol tutelare il territorio che ci ospita  . Infine si arriva all’atteso periodo autunnale, tra Ottobre-Novembre, in cui viene effettuata la raccolta delle olive, quando la natura ce lo consente per la buona annata , tutta esclusivamente a mano. È un periodo di grande gioia, nel quale ci viene data la possibilità di riassaporare i sapori e profumi di un prodotto di grande pregio quale e' l'Olio Extra Vergine di Oliva

Il frutto del nostro lavoro quotidiano nei campi non e' disponibile tutti gli anni , vedi le annate come il 2014 e il 2016 dove non e' mai iniziata la raccolta , per questo deve essere considerato di estremo pregio , da chi sa comprendere le sue vere peculiarita' !!

 

La Potatura


La Trinciatura


La Raccolta